+39 02 45 47 36 16 Live Chat

Big Data, oggi le aziende non possono più farne a meno

12 Marzo 2019

Il volume di dati prodotto a livello globale è in costante crescita e può essere adeguatamente sfruttato dalle aziende per rimodellare la propria strategia di business: è la rivoluzione dei Big Data & Analytics

Le interazioni costanti sui social network o sulle applicazioni di messaggistica istantanea. Ma anche le informazioni prodotte e trasmesse in tempo reale dai macchinari del mondo Industria 4.0 o le operazioni di trading online compiute in ogni angolo del globo, minuto dopo minuto. Tutte queste che abbiamo elencato sono attività che oggi ci sono molto o abbastanza familiari ma che, sino a una dozzina di anni fa, praticamente non esistevano. Oltre ad aver cambiato la nostra esistenza e il volto di non pochi settori produttivi, queste interazioni producono costantemente una enorme quantità di bytes, ossia di dati eterogenei, notevolmente superiore rispetto al passato (IDC stima che nel 2025 a livello globale si genereranno ben 163 ZB di dati).

È in parte a questo che si fa riferimento quando si parla degli ormai celebri Big Data: ma l’altra grande novità rispetto al passato, rispetto cioè ai classici sistemi di business intelligence e business analytics, non risiede soltanto nel maggiore numero di fonti a disposizione. Queste soluzioni non erano pensate per produrre un reale supporto decisionale, limitandosi a un rilascio di informazioni che non forniva concrete indicazioni sulla strada da intraprendere. I Big Data, invece, grazie all’apporto di altre tecnologie (analytics in primis, ma ormai anche machine learning e intelligenza artificiale) mettono in correlazione variabili e aspetti non rilevabili dall’occhio umano, che possono permettere alle imprese di tutti i settori e dimensioni di prendere decisioni più tempestive e informate. Un aspetto non da poco, considerato che le organizzazioni – sia per la spinta della globalizzazione che per il mutato quadro tecnologico – si trovano sottoposte a una competizione sempre più serrata.

Ma quali sono i vantaggi concreti che le soluzioni di Big Data Analytcs possono portare alle imprese? La lista è variegata: le società che hanno messo in atto progetti di data analysis e data management sono riuscite, ad esempio, a migliorare la relazione con il cliente finale, monitorandone le preferenze sui social o altri canali per arrivare a offrire proposte personalizzate. In ambito industriale, le informazioni trasmesse costantemente dalle macchine hanno consentito alle imprese del settore secondario di limitare i propri costi e il time to market, grazie alla riduzione dei tempi di fermo e alla manutenzione predittiva. In altri casi lo studio incrociato dei grandi volumi di dati ha consentito ad alcune aziende di ampliare con successo l’offerta di nuovi prodotti e servizi o, al contrario, di ottimizzarla per aumentare i propri margini. Non poche volte l’analisi accurata dei dati grezzi ha consentito alle imprese di identificare con successo nuovi mercati di sbocco per la propria produzione, a cui mai si sarebbe potuto pensare.

Il punto è che oggi la decisione di non approcciare un fenomeno come quello dei Big Data Analytics comporta il rischio concreto di esclusione dai propri mercati di riferimento.  Prendiamo ad esempio un comparto complesso come quello del Project management, dove si devono gestire progetti che possono durare molti anni: i Big Data possono aiutare i progettisti a effettuare le scelte più razionali possibili in termini di offerte, scelta dei materiali e fornitori, nonché nell’analisi delle variabili a lungo termine. Offrendo un quadro completo e in continuo aggiornamento, che neppure il manager con la migliore esperienza possibile sarebbe in grado di restituire in termini altrettanto puntuali.

Non stupisce dunque che, anche nel mercato italiano, il giro d’affari riconducibile al mondo Big Data & Analytics sia da anni in costante espansione: in particolare, secondo gli Osservatori del Politecnico di Milano, nel 2018 si è ormai raggiunto un valore complessivo di 1,393 miliardi di euro, per una crescita del 26% rispetto all’anno precedente. Per il momento, i Big Data sono soprattutto una questione che interessa le grandi aziende, che in questa fase hanno maggiori possibilità di acquisire grossi volumi di dati e dotarsi dei relativi strumenti necessari alla loro analisi: la spesa delle Pmi rappresenta al momento appena il 12% del mercato nazionale, contro l’88% del segmento enterprise. Più precisamente il 45% della spesa delle imprese italiane in Analytics è dedicata ai software (ovvero database e strumenti per acquisire, elaborare, visualizzare e analizzare i dati, applicativi per specifici processi aziendali), il 34% ai servizi (personalizzazione dei software, integrazione con i sistemi informativi aziendali, consulenza di riprogettazione dei processi) e il 21% alle risorse infrastrutturali (capacità di calcolo, server e storage da impiegare nella creazione di servizi di Analytics). L’Osservatorio del Politecnico di Milano segnala anche come i software siano l’ambito con la crescita più elevata (+37%), seguito da servizi (+23%) e risorse infrastrutturali (+9%). A spendere di più, come era lecito attendersi, sono quei comparti produttivi dominati dalla presenza di grandi organizzazioni: in testa c’è infatti il mondo bancario (28% della spesa), seguito da manifatturiero (25%), telco/media (14%), servizi (8%), GDO/Retail (7%), assicurazioni (6%), utility (6%) e PA e sanità (6%).

Quale evoluzione è lecito attendersi per i prossimi anni sul fronte dei Big Data? In modo da monetizzare al massimo il volume di dati a propria disposizione, le imprese cercheranno di adottare sempre di più soluzioni di Machine Learning e Deep Learning, nonché modalità di analisi in Real-Time. Evoluzione che, naturalmente, chiamerà anche a un arricchimento delle competenze dei sempre più numerosi Data scientist, inclusi quelli virtuali come Einstein by Salesforce.

Se vuoi saperne di più, CONTATTACI!

TEN Tecnologie & Networking S.r.l.

Via della Giustizia, 10 B
20125 Milano - Italy
P. IVA: IT 13351760155

Telefono: +39 02 45473616
Fax: +39 02 45473089
E-mail: marketing@tengroup.it

Lutech Group




Log in